Differenza fap e dpf

Il filtro antiparticolato è un dispositivo che consente di ridurre le particelle di PM10  delle vetture diesel, vediamo la differenza tra fap e dpf. Questi filtri solitamente sono posti a valle dei collettori e funzionano come dei veri e propri filtri con il rischio che si intasino. E’ importante per l’efficienza dei filtri e della nostra vettura, conoscerne il funzionamento e la giusta manutenzione. Qualora voi usaste l’auto in autostrada macinando molti km, non avrete grossi problemi con questi filtri, invece percorrendo tratti brevi e sempre in città, sicuramente avrete una maggiore manutenzione da eseguire.

COME FUNZIONA IL FILTRO ANTIPARTICOLATO

E’ un filtro metallico con all’interno una rete metallica fine in carburo di silicio che trattiene le polveri sottili. Questo filtro per funzionare al meglio preleva una piccola quantità di additivo a base di cerina da un serbatoio esterno per facilitare l’aggregazione delle polveri. Questo serbatoio va riempito quando si fa il tagliando dei 60.000km. Questo filtro ogni tot km percorsi, tende ad intasarsi e quindi è necessario che la centralina dell’auto induca una rigenerazione. Per fare questo un iniettore ausiliario, inietta direttamente del gasolio nel filtro raggiungendo una temperatura fino a 400°C. Questo permette di trasformare le m10 in pm2.5 che vengono espulse.

Piccola precisazione, le pm 10 sono cancerogene, ma vengono espulse dai nostri polmoni perché troppo grandi. Le pm2,5 sono meno inquinanti, ma le loro ridotte dimensioni quando entrano nei polmoni, vengono trattenute negli alveoli e quindi col tempo si accumulano.

Il FAP a differenza del DPF, non utilizza la cerina, ma sfrutta temperature più elevate durante la rigenerazione. I pro sono che l’auto non avrà cali di potenza durante il rigenero, nessun bisogno di rabboccare la cerina, i contro sono una vita inferiore del filtro fap rispetto al dpf.

E’ possibile fare eseguire la pulizia del filtro presso un’officina oppure cimentarsi da soli con dei kit appositi, composti da un detergente da spruzzare direttamente nel filtro come questo

 

Se siete interessati, vi propongo un’articolo che vi può aiutare a scegliere che auto acquistare nel 2018 a questo link.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi un immagine